Unilever gestisce il VMI con le soluzioni di Generix Group | Success Story

UNILEVER GESTISCE GLI APPROVVIGIONAMENTI IN VMI IN 10 PAESI DEL MONDO CON LA SOLUZIONE COLLABORATIVE REPLENISHMENT COMPLETAMENTE CENTRALIZZATA

10 PAESI

125 UTILIZZATORI

RIDUZIONE COMPLESSIVA DELLE SCORTE: -30%

DISPONIBILITÀ PRODOTTI A SCAFFALE FINO AL 99.9%

Dal 1995, Unilever ha scelto la soluzione Collaborative Replenishment per rispondere alle esigenze di ottimizzazione della catena di approvvigionamento: oltre 10 paesi e 125 utenti si connettono oggi simultaneamente all’applicativo.

La scelta della gestione condivisa degli approvvigionamenti (VMI) consente a Unilever una più stretta collaborazione con i clienti e un miglior controllo dei costi di consegna. L’utilizzo delle informazioni ottenute attraverso il processo (vendite e stock clienti) conferisce all’azienda una maggiore reattività e tranquillità nella gestione degli ordini clienti.

Unilever gode di tutti i benefici della gestione condivisa degli approvvigionamenti, senza oberare i suoi addetti all’amministrazione vendite: la potente parametrizzazione della soluzione e i suoi automatismi liberano i team da una serie di attività di routine, permettendo loro di concentrarsi sulla gestione delle eccezioni.

Con Collaborative Replenishment, Unilever offre ai suoi clienti un netto miglioramento della disponibilità dei prodotti sul punto vendita (fino al 99,9%) ed i risultati si attestano addirittura sul 100% di tasso di servizio a scaffale nella filiale danese Frisko, che pratica la gestione condivisa degli approvvigionamenti sui punti vendita con il suo cliente Netto.

Lo stock globale si riduce drasticamente, fino a -30% in magazzino. I processi di gestione degli ordini si semplificano e il cliente risparmia sui costi amministrativi e su quelli della struttura di approvvigionamento.