[Infografica] i vantaggi dell’approvvigionamento collaborativo nel settore FMCG

Pubblicato su 22 Ottobre 2019

gestione collaborativa degli approvvigionamenti
aurelien-henry
Henry
Aurélien
Customer Success Manager chez Generix Group
Categorie
Collaborazione B2B
FMCG

Di fronte alla crescente necessità dei retailer di ridurre sensibilmente gli stock, le aziende della grande distribuzione tendono a riorganizzarsi per condividere i costi logistici e di trasporto. Questa pratica collaborativa, denominata "gestione condivisa/collaborativa degli approvvigionamenti", si rivela particolarmente strategica per i Fast-Moving Consumer Goods.

Ma quali sono le sfide e i vantaggi? Scopriamo insieme la risposta nell'infografica.

 

Soluzione
generix_collaborative_replenishment

Generix Collaborative Replenishment

Vai alla pagina dedicata e scopri tutte le funzionalità Approfondisci
Seguici

Cos'è la gestione collaborativa degli approvvigionamenti

La "gestione collaborativa degli approvvigionamenti" è una modalità sempre più considerata dai quei retailer che sono alla ricerca di flessibilità, soprattutto oltralpe. Essa si basa su un principio semplice, che va oltre la pratica del già noto VMI (Vendor Managed Inventory): collaborare con un player della supply chain - concorrente diretto o fornitore di servizi logistici, tipo 3PL - per sfruttare al meglio le risorse logistiche a disposizione aumentando il tasso di saturazione dei mezzi di trasporto.

Per le aziende della grande distribuzione, ciò si traduce in benefici strutturali ragguardevoli: con il VMI, affidando a terzi la gestione degli approvvigionamenti, il retailer coinvolto nel processo è infatti in grado di concentrarsi sul suo core business e di attivare quindi le leve di competitività interne.

Ma nella gestione in pooling degli approvvigionamenti i benefici non si fermano qui, perché anche i costi di trasporto vengono ottimizzati, grazie alla migliore saturazione dei mezzi ed alla massificazione dei flussi, e poi ripartiti tra le aziende coinvolte.

In parallelo, la gestione degli approvvigionamenti in pooling garantisce una maggiore regolarità delle consegne presso i retailer, con un conseguente miglioramento del livello delle scorte: un valore aggiunto non trascurabile in un settore contraddistinto da una massiccia rotazione dei prodotti.