Le nuove tecnologie ci obbligano a reinventarci

Pubblicato su 24 Settembre 2020

tecnologie più recenti
Ignacio García
Ignacio
García
Sales Director Supply Chain Hub en Generix Group España
Categorie
Trends
Supply Chain

Prima di iniziare una transizione tecnologica è fondamentale eseguire un'analisi dei processi e del posizionamento dell’azienda.

Nel mondo della logistica, le nuove tecnologie hanno reso possibile un cambiamento enorme nella gestione della catena di approvvigionamento. L'insieme delle soluzioni innovative che compongono la cosiddetta Industria 4.0, vale a dire la robotica, il data analytics, l'intelligenza artificiale, l'Internet delle cose (IoT, Internet of Things) e la blockchain, non stanno trasformando solo i modelli di produzione ma anche le relazioni fra imprese e quelle fra imprese da una parte e clienti e fornitori dall'altra.

Le principali aziende di mercati importanti come l'automotive, la siderurgia e la distribuzione stanno guidando questo processo con la chiara consapevolezza dell'importanza decisiva che riveste la corretta applicazione delle nuove tecnologie in uno scenario altamente competitivo. In questa corsa chi resta indietro rischia seriamente di veder scomparire, più o meno velocemente, la propria quota di mercato a favore di aziende nate in seno all'Industria 4.0, come espressione diretta delle opportunità che questa genera. 

L'adozione di nuove tecnologie è una sfida che riguarda tutte le aziende consapevoli che la propria catena di approvvigionamento interna offre un margine di miglioramento e che, proprio per questo, si chiedono come agire e quali potrebbero essere le conseguenze delle proprie decisioni.

Ed è a quel punto, sempre difficile, che le aziende di logistica iniziano a prendere seriamente in considerazione l'utilizzo di esperti e consulenti per farsi supportare nel difficile percorso di cambiamento, che sanno essere essenziale. I consulenti potranno svolgere il proprio lavoro purché analizzino in modo attento e personalizzato tutte le peculiarità delle aziende con le quali lavorano. 

I manuali, i seminari e i vari piani d'azione saranno utili soprattutto per impostare l'analisi che precede l'entrata in gioco di questi professionisti, passaggio essenziale per poter conoscere le sfide con cui l'azienda desidera misurarsi. Quanto più un’azienda sa di se stessa, quanto più riflette sui propri processi, quanto più si prepara, maggiore sarà l'aiuto che potrà offrire agli esperti, e dunque alla fine a se stessa. Occorre innanzitutto ricercare, identificare ed eliminare le attività che non costituiscono un valore aggiunto, per poi potenziare tutti quei processi e quelle attività che ne rappresentano il segno distintivo rispetto alla concorrenza.

L'importanza di una corretta implementazione delle soluzioni logistiche

L'obiettivo che ci si prefigge nel momento in cui si richiede un servizio di consulenza è quello di ottenere soluzioni che possano crescere con il modello di business dell’azienda in modo sostenibile, in termini di tempo ma anche di investimento. Affinché questo sia possibile, il lavoro dei consulenti deve essere chiaramente allineato agli obiettivi e ai valori dell'azienda:

  • Il primo passo è conoscere bene il core business dell'azienda e cioè le sue competenze e capacità
  • Per fare ciò è essenziale essere consapevoli dei livelli di soddisfazione interna ed esterna, il livello d'integrazione dei fornitori nonché il posizionamento dell'azienda, sia quello attuale sia quello che si vuole raggiungere.  
  • La fase seguente consiste nell'individuare il margine di miglioramento di ogni singolo processo e determinare le misure necessarie ad ottimizzare e ridistribuire i carichi di lavoro
  • Si passa poi alla definizione di un piano personalizzato basato su tutti i dati acquisiti nelle fasi precedenti. Il piano deve includere diverse variabili del progetto e ogni variabile deve includere un'analisi su costi, redditività degli investimenti, possibile risparmio, livello di sviluppo e complessità di utilizzo.  
  • Si giunge infine alla fase finale, che consiste nell'implementazione e nel follow-up delle soluzioni prescelte. Perché questa vada a buon fine, è imprescindibile identificare i possibili rischi del piano d'azione, valutarne l'impatto, prevederne eventuali alternative e infine rispettarne le scadenze. 

Per raggiungere i risultati attesi, è necessario che durante l'intero processo sia garantito un buon livello di comunicazione fra il project manager e le altre figure coinvolte, così come elevati livelli di formazione, prima, durante e dopo l'implementazione. 

Generix Group opera da oltre 20 anni con competenza e serietà per consentire ai propri consulenti e project manager di portare a termine con successo ognuna delle fasi propedeutiche all’implementazione di nuove soluzioni logistiche. Partire dall’analisi e dalla definizione di un piano personalizzato garantisce l’implementazione ottimale delle proprie soluzioni informatiche in ogni realtà aziendale. Hai dei progetti in cantiere? Contatta i nostri esperti!