Visibilità dei trasporti nel B2B: sfide e soluzioni

Pubblicato su 29 Settembre 2021

Visibilità del trasporto nel B2B: sfide e soluzioni
Isabelle Badoc
Badoc
Isabelle
Product Marketing Manager
Categorie
Supply Chain
Collaborazione B2B
Trends

Accelerazione dei flussi, globalizzazione degli scambi, obiettivi di riduzione dei costi, mobilità urbana, multimodalità... La supply chain fronteggia oggi numerose sfide, sempre più diversificate. In questo contesto il trasporto si presenta come un vettore di fidelizzazione del cliente indispensabile per l'immagine di un'azienda, sia nel B2B che nel B2C. Per raccogliere queste sfide le aziende non possono più fare a meno di una visibilità in tempo reale sulle loro attività di trasporto. Ma come rispondere a questa necessità? Tracciamo insieme un quadro delle sfide e delle soluzioni che permettono di ottenere una visibilità dei trasporti end-to-end sulla supply chain.

La visibilità, la nuova sfida del trasporto a livello globale

Maggiore consapevolezza dell'importanza della visibilità nel B2B

Favorito dall'e-commerce nel B2C, l'aumento del livello di domanda in termini di visibilità dei trasporti si estende ormai al B2B. Secondo uno studio condotto da Generix Group a febbraio 2020 in partnership con l'Istituto del Commercio francese, il 31% delle aziende d'oltralpe considera la visibilità in tempo reale come una soluzione chiave per mantenere la promessa fatta ai clienti.

Una visibilità end-to-end sulla supply chain permette infatti di:

  • segnalare rapidamente le inefficienze;
  • essere più agili per risolvere gli inconvenienti;
  • anticipare i problemi per favorire i processi decisionali.

Non appena vengono informati con sufficiente anticipo di un ritardo o di una battuta d’arresto, i responsabili della logistica possono adeguare l'organizzazione e limitare così l'impatto sulle loro attività. Ecco perché negli ultimi anni hanno investito in maniera cospicua negli strumenti di gestione degli appuntamenti.

Forte disparità di attrezzature tra i paesi

Indipendentemente dal mezzo di trasporto utilizzato (su gomma, marittimo, aereo), oggi la visibilità sui flussi è ad esempio una prerogativa generalizzata negli Stati Uniti. Quasi tutti i trasportatori americani hanno infatti acquisito le dotazioni necessarie in meno di due anni poiché non vogliono essere relegati al ruolo di subfornitori.

Di contro, la situazione in Europa è completamente diversa e l’outsourcing è una pratica assai sviluppata. I paesi UE hanno dunque investito, con modalità differenti tra loro, nelle soluzioni di tracking. Se il Portogallo si differenzia e si propone come un modello nel settore, i sistemi informativi sono lungi dall'essere in prevalenza integrati in Europa. Inoltre, il livello di dotazioni dei mezzi di trasporto si rivela assai eterogeneo. Secondo uno studio sulla visibilità dei trasporti condotto da Generix Group e dall'Istituto del Commercio francese a giugno 2020, soltanto il 23% delle aziende B2B in Francia offre servizi di tracciabilità.

Quali sono le soluzioni per garantire la visibilità sul piano dei trasporti?

Oltre ai software gestione magazzino WMS (Warehouse Management System) e software TMS (Transportation Management System), per raccogliere le informazioni legate al trasporto si possono utilizzare anche altri sistemi atti a garantire una visibilità end-to-end.

I vantaggi di una piattaforma collaborativa

Raccogliere i dati provenienti dai diversi operatori che costituiscono la filiera distributiva è fondamentale per informare il cliente sullo stato del suo ordine. Se i prodotti sono stoccati presso il fornitore, il distributore deve poter conoscere i livelli di scorte disponibili. Dall’altra parte, gli ordini e i tempi di consegna forniti ai clienti devono essere comunicati in tempo reale ai fornitori. Questa visibilità sugli stock può essere assicurata grazie a una piattaforma collaborativa.

Attraverso il portale collaborativo il fornitore può quindi trasmettere i dati relativi alla preparazione e all'invio dell'ordine. Tramite un collegamento con la soluzione logistica integrata dai fornitori e dai trasportatori, la piattaforma di tracking del caricatore può essere alimentata con informazioni sulla consegna. Pertanto, indipendentemente dai vettori coinvolti, il distributore può seguire l'avanzamento di ciascun ordine da un'unica piattaforma e, in caso di imprevisti, può essere avvisato in modo da risolvere il problema celermente e, se necessario, informare il cliente.

I vantaggi dello Yard Management System

L'aumento dei volumi e delle frequenze di consegna può comportare congestioni dei veicoli presso i depositi e difficoltà di carico in banchina. Oltre a immobilizzare le merci, questo blocco di risorse materiali e umane può ripercuotersi sull'intera catena logistica, con notevoli ripercussioni economiche.

Inoltre, all'interno della supply chain globale intervengono due operatori complementari che hanno vincoli sul campo completamente diversi: l'azienda produttrice e il trasportatore. I flussi di informazioni derivanti dall'attività di ognuno devono poter essere sincronizzati al fine di garantire il trasporto al momento giusto e non ritardare o arrestare la produzione.

Un software Yard Management System (YMS) è concepito quindi per ottimizzare i costi correlati a:

  • la gestione amministrativa degli appuntamenti fissati con i trasportatori – con l’obiettivo di dilatare al massimo le fasce orarie lavorative e ottimizzare la disponibilità del personale;
  • l'organizzazione delle spedizioni – garantendo il rispetto degli orari di arrivo e di partenza dei vettori, una maggiore produttività degli operatori sulle baie, una migliore gestione dei volumi da movimentare ecc.

Grazie a un sistema di registrazione e marcatura temporale degli eventi, oggi le soluzioni di Yard Management sono sempre più utilizzate dalle aziende poiché permettono in particolare di misurare la qualità del servizio e la performance dei diversi partner della filiera:

  • puntualità, rispetto delle prescrizioni di sicurezza e di igiene, lato trasportatore;
  • segnalazione dei tempi di attesa sui siti degli spedizionieri.

Messo a dura prova dalle nuove sfide, il settore della logistica cerca oggi di migliorare le operazioni di trasporto e di gestire in maniera ottimale i flussi di merci, i costi e i tempi di elaborazione degli ordini. In questo contesto i sistemi TMS, YMS e le piattaforme collaborative si presentano come catalizzatori straordinari del cambiamento. Sei interessato? Contatta un esperto Generix per maggiori informazioni sulle soluzioni che ti consentiranno di aumentare la visibilità della supply chain sulle operazioni di trasporto.

CONTATTA UN ESPERTO GENERIX
Risorse
Mostra meno risorse
Mostra tutte le risorse